23nov/16

All’Istituto comprensivo di Castiglione Messer Marino, il CODING sale in alta quota fino a superare i 1.000 metri!!!

E’ partito il primo corso di formazione intensiva degli Insegnanti.

whatsapp-image-2016-11-23-at-09-46-37

Grazie alla determinazione del Dirigente scolastico, prof. Marco DE MARINIS, alla generosa e motivata adesione del corpo docente e il sostegno dell’Associazione RATI (Rete di Abruzzesi per il Talento e la Innovazione) è partito il Corso di formazione degli Insegnanti riguardante il Coding. Svolgono la funzione di tutor due giovani “talenti” esperti della materia, l’ing. Camillo LANCI e la prof.ssa Agnese SENERCHIA.

whatsapp-image-2016-11-23-at-09-46-41

Si tratta di un percorso virtuoso che ha come obiettivo l’inserimento dell’insegnamento/ apprendimento dei principi della programmazione e del pensiero computazionale nei tre livelli scolastici componenti l’Istituto ovvero la media superiore di 1° grado, la primaria e la scuola per l’infanzia.

whatsapp-image-2016-11-24-at-22-07-28

Queste conoscenze innovative vengono veicolate in modo giocoso e gioioso e normalmente producono una risposta da parte dei giovani e giovanissimi allievi fatta di entusiasmo e di passione.

whatsapp-image-2016-11-23-at-09-46-39

Così come va emergendo motivazione, entusiasmo e passione da parte degli insegnanti che sopportano non poco disagio per frequentare il Corso che si svolge per tutti presso la sede centrale di Castiglione Messer Marino.

Il Presidente di RATI li ringrazia tutti per la generosità con la quale concorrono al miglioramento della educazione e della istruzione degli alunni consentendo loro di entrare in possesso di “competenze innovative”, a partire da quelle digitali, sempre più indispensabili per lo svolgimento di qualsiasi lavoro, dal più semplice al più complesso.

whatsapp-image-2016-11-23-at-09-46-42

Il valore di una simile operazione diventa molto grande, importante e da sostenere da parte di tutti, dalle Istituzioni alle famiglie, in quanto si svolge in una realtà territoriale che presenta disagi di ogni tipo.

L’associazione RATI, perfettamente consapevole di tutto ciò, impiegherà tutte le sue energie per la valorizzazione della pregevole iniziativa intrapresa in tutti modi e in tutti gli ambienti.

whatsapp-image-2016-11-23-at-09-46-41-1

02nov/16

RATI al seminario dei Giovani Abruzzesi nel Mondo

RELAZIONI, RETI E INNOVAZIONE PER FARE SVILUPPO

La trasformazione dell’Abruzzo attraverso testimonianze di successo

Workshop inerente l’incontro internazionale dei Giovani Abruzzesi nel Mondo organizzato in occasione della Seduta ordinaria annuale del Consiglio Regionale degli Abruzzesi nel Mondo (CRAM)

Sabato 29 ottobre 2016, ore 10

Palazzo degli studi, corso Trento e Trieste – Lanciano (ch)

Il workshop con la delegazione dei Giovani Abruzzesi nel Mondo assegnato alla organizzazione RATI/PATTO TERRITORIALE, con la regia della Regione Abruzzo, nella persona del Consigliere Lorenzo Berardinetti, si è rivelato un esperimento particolarmente positivo e ben riuscito con la soddisfazione di tutti i partecipanti a partire proprio dai Giovani componenti della delegazione.

cram-3

L’apertura e la conduzione della innovativa iniziativa sono state assegnate a Giovanni Di Fonzo – Presidente RATI (Rete di Abruzzesi per il Talento e l’Innovazione) il quale ha affrontato con rapidità ed efficacia  la parabola socio – economica dell’Abruzzo dal secondo dopo guerra ad oggi dal titolo: “Come è cambiato l’Abruzzo: dalla terra dei pastori al veicolo commerciale più venduto in Europa”.

cram-2

Prima di procedere agli interventi degli ospiti coinvolti, Di Fonzo ha invitato uno alla volta tutti i componenti della Delegazione dei Giovani Abruzzesi nel Mondo presenti in sala.

Ognuno di loro si è presentato, dicendo in quale Paese del mondo vive con la propria famiglia, la data della prima emigrazione, l’attività della famiglia, la propria attività e le motivazioni del loro interesse verso l’Abruzzo e verso l’Italia.

Dagli interventi sono emerse proposte che vanno dall’attivazione di corsi di lingua italiana presso le comunità all’estero per evitare che essa scompaia con le prossime generazioni, all’allaccio di rapporti commerciali di produzioni tipiche regionali, alla promozione commerciale dei nostri prodotti nei Paesi di nuova residenza, alla attivazione di stage presso le nostre imprese di giovani emigrati e viceversa, alla nascita e allo sviluppo di relazioni con le nostre Università.

Ne è derivato uno scenario vario e ricco di notizie di estremo interesse che hanno consentito agli ospiti di calibrare meglio e in modo più efficace e produttivo i propri interventi.

cram-13

Il Presidente di RATI ha illustrato a più riprese la natura e il carattere aperto ed internazionale della piccola Associazione che intrattiene rapporti con non pochi “giovani talenti” dislocati in vari Paesi europei ed oltre, dove svolgono lavori di grande prestigio e di come, attraverso il CRAM, potrebbe ulteriormente e produttivamente sviluppare relazioni in campo culturale, scientifico ed economico anche con i “giovani figli e nipoti di abruzzesi emigrati in tutto il Mondo”.

cram-12

Su quest’aspetto del workshop è emersa attenzione ed interesse palesemente manifestati dal Presidente della Commissione attività produttive Berardinetti e dall’assessore regionale Di Matteo, con grande gradimento dei Giovani della delegazione.

L’incontro, condotto con piglio deciso ed ordinato, si è svolto molto efficacemente anche e principalmente per gli interventi autorevoli dei Rappresentanti delle forze produttive e del lavoro:

  • Sara Napoleone - Centro Estero delle Camere di Commercio d’Abruzzo
  • Giammaria De Paulis - Presidente dei Giovani Imprenditori Confindustria Abruzzo
  • Graziano Di Costanzo - Direttore regionale CNA Abruzzo
  • Sandro Del Fattore – Segretario generale CGIL Abruzzo
  • Dottor Tilli – Dirigente giovani Coldiretti

A seguire vi sono state le testimonianze di successo da parte di:                     

  • Valentino Di Campli – Presidente Citra Vini – Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo
  • Giuseppe Natale – Presidente VALAGRO Spa
  • Giuseppe Ranalli – Presidente TECNOMATIC Spa – Polo Innovazione Automotive
  • Raffaele Trivilino - Direttore del Patto territoriale Sangro Aventino
  • Gilberto Candeloro – Presidente Fondazione ITS Sistema Meccanica Lanciano.

Ne sono seguiti brevi interventi e domande da parte dei Giovani, pertinenti e molto interessanti.

Con gli interventi dei rappresentanti della Regione, l’animatore dell’incontro, Giovanni Di Fonzo, ha concluso l’incontro ribadendo l’opportunità di organizzare e animare una Piattaforma (già nelle intenzioni della Regione Abruzzo - illustrate da Tonino Innaurato) che consentirebbe di mantenere e sviluppare relazioni di ogni tipo tra la nostra realtà e i tantissimi Giovani (e meno Giovani) Abruzzesi sparsi per il mondo e che l’Associazione RATI metterebbe se stessa a disposizione di un tale pregevole progetto per dare un contributo fattivo di esperienza maturata nei sei anni di attività. cram-10 cram-11

L'articolo uscito sul quotidiano Il Centro

L’articolo uscito sul quotidiano Il Centro

20ott/16

IL CODING IMPERVERSA NELLE SCUOLE ABRUZZESI: OLTRE 11MILA ALUNNI GIA’ COINVOLTI ALLA EUROPE CODE WEEK 2016

Numeri da capogiro quelli che hanno coinvolto, nella sola parte meridionale della Regione, le scuole del progetto “Abruzzo Coding” in occasione della Settimana Europea del Coding (15-23 ottobre 2016). Ad una prima e incompleta rilevazione risulta che oltre 11.000 alunni di ogni ordine di scuola sono impegnati in attività inerenti il CODING e il PENSIERO COMPUTAZIONALE, in modo giocoso e gioioso!!!

A questa mattina, ben 1.036 bambini delle sole scuole materne sono “al lavoro” con inimmaginabile entusiasmo. Entusiasmo che ha fatto numerose vittime anche tra gli insegnanti.

La Settimana Europea del Coding, alla sua quarta edizione, è cominciata il 15 e si concluderà il 23 ottobre ed è in contemporanea, in pieno svolgimento in tutte le Scuole di tutti Paesi aderenti all’Unione Europea.

Una manifestazione imponente che la Commissione Europea e il Ministero dell’Istruzione promuovono con molta energia per favorire lo sviluppo di conoscenze e competenze fortemente innovative, a partire da quelle DIGITALI, divenute strategiche sia per lo sviluppo socioeconomico delle comunità nazionali e locali sia per una più ampia ed adeguata occupabilità dei nostri giovani.

L’associazione culturale, non profit, RATI (Rete di Abruzzesi per il Talento e la Innovazione), porta avanti una possente azione nella promozione di tali iniziative insieme ad un numero elevato e crescente di Scuole di ogni ordine e grado, nell’ambito del progetto Abruzzo Coding. Centinaia e centinaia di insegnanti hanno fatto formazione con il sostegno di RATI e loro sono da mesi in forte attività nelle loro scuole, contaminando altri colleghi e svolgendo Corsi di Coding con i ragazzi. Il sogno è giungere nel giro di tre/quattro anni ad avere Scuole di eccellenza capaci di produrre giovani eccezionali capaci di affrontare un futuro, non facile, da protagonisti positivi e con grande successo personale e per le loro comunità di appartenenza.

 coding-scerni

E nell’ambito delle diverse iniziative attivate dalle scuole abruzzesi durante la Settimana europea del Coding, l’Istituto OMNICOMPRENSIVO RIDOLFI/ZIMARINO insieme alla Amministrazione comunale di Scerni e alla associazione RATI, organizzano un Evento che vedrà la partecipazione degli Alunni della scuola materna di Scerni che animeranno il “CODY TOPY … e il BABY CODING” e degli alunni delle medie di Pollutri che si esibiranno nel “TRAVELING IN CODING”.

L’evento si svolgerà presso l’Aula magna dell’Istituto Agrario di Scerni, Sabato 22 ottobre, alle ore 10.00. Insieme al Dirigente scolastico, Livio Tosone, al Sindaco di Scerni, Alfonso Ottaviano, al Presidente di RATI, Giovanni Di Fonzo, interverrà la dr.ssa Paola BUCCIARELLI della Direzione Generale “CONNECT” della Commissione europea, di Bruxelles.

Sarà una “piccola – grande festa” che si tiene in una minuscola “periferia della grande Europa”, anche per questo invitiamo tanti a partecipare: insegnanti, genitori, amministratori, semplici cittadini!!!

04ott/16

Ecco un bel modo di prepararsi alla Settimana Europea del Coding…

Ecco un bel modo di prepararsi alla Settimana Europea del Coding…

SCUOLE VASTO – SAN SALVO – MONTEODORISIO                     

Adesioni “Code Week” 2016

Giornata Europea
dell’Ora del Codice 15-23 Ottobre

Si prega di voler segnalare l’adesione compilando i dati essenziali e spuntando le voci di interesse.

Si ricorda che tutte le informazioni relative ai contenuti del CODING, alle tipologie di prova e/o sperimentazione, alle istruzioni su come aderire, a quali materiali attingere, su come eventualmente impostare una “classe virtuale” fino alle modalità di registrazione e sull’iniziativa stessa del “code week”, sono disponibili, in italiano, sui siti www.code.org e www.programmailfuturo.it e sul nostro registro elettronico.

Altre informazioni ed “istruzioni” in italiano possono, altresì, essere scaricate in formato word cliccando sul banner promozionale del “CodeWeek” – “Abruzzo coding”, qui sopra riportato.

Sarà importante compilare e far pervenire il documento all’Animatore Digitale della Scuola entro e non oltre Giovedì 6 Ottobre via e mail .

Istituto/Plesso: Istituto Comprensivo 1 Vasto – Scuola Media Paolucci

Data programmata per evento (15-23 Ottobre): dal 15 al 23 Ottobre

Insegnante/i referente/i: Prof.ssa Sabatini Simona e Prof. Felice Giovanni

Classe: 3D               Tot. Alunni Coinvolti: 27

Tipologia di attività programmata (spuntare): In classe con percorso frontale ed uso LIM

ATTIVITÀ – riportare qui breve descrizione del tipo di esperienza attivata o percorso prescelto (o almeno titolo, anche liberamente scelto o personalizzato).

TITOLO ATTIVITA’: Programmazione di un percorso animato sulle operazioni di divisibilità presentate a fumetto

DESCRIZIONE DELL’ ATTIVITA’

Quanto fa “5:0”? E “0:0”? Quello della divisibilità per zero è uno degli argomenti più ostici, anche per i ragazzi della Scuola Secondaria. Attraverso la lettura del capitolo 5 del libro di Anna CERASOLI, “I magnifici dieci”, Editoriale Scienza, anche i ragazzi della Primaria potranno facilmente farsi un’idea sulla soluzione delle suddette operazioni (o rafforzare le proprie conoscenze sull’argomento), anche perché a risolverle con loro c’è Filo, un bambino di 8/9 anni, e soprattutto c’è un nonno speciale (un insegnante di matematica in pensione). I ragazzi della 3a D hanno elaborato una sceneggiatura del capitolo e hanno creato una “Storyboard” (Digital storytelling) che presenteranno ai ragazzi delle classi quinte i quali, opportunamente motivati e stimolati, non si limiteranno a vedere il lavoro, ma lo completeranno con la creazione di almeno una vignetta della storia. Nei giorni che precedono il laboratorio, sarà, dunque, necessario leggere bene il capitolo 5, dal titolo “Guai a dividere per zero”, dai partecipanti all’attività per scoprire quale sequenza del capitolo mancherà … E se mancasse proprio quella in cui occorre scrivere quanto fa “0:0” o quella in cui il nonno fornisce indicazioni sulla soluzione di queste “divisioni per 0”?

16set/16

Riunione del Comitato esecutivo verso la Europe Code Week

Con la riunione del Comitato esecutivo Rati-Scuole, che si è svolta ieri pomeriggio a Palazzo degli Studi di Lanciano, abbiamo fatto il punto sulle prossime attività previste per il brevissimo periodo, prima tra tutte l’organizzazione della Europe Code Week (QUI tutte le info utili).

whatsapp-image-2016-09-16-at-10-33-58

Primo impegno, dunque, registrare le scuole al sito codeweek.it, sezione “Adesione scuole” per testimoniare la condivisione dello spirito e delle finalità di Europe Code Week, a manifestare l’interesse a partecipare alle iniziative che verranno organizzate, e a facilitare l’accesso ai materiali e agli strumenti didattici prodotti.

whatsapp-image-2016-09-16-at-10-34-07

Secondo step, registrare gli eventi che saranno svolti nei singoli istituti durante la Settimana europea del Coding (15-23 ottobre) sul sito http://events.codeweek.eu/.

Proprio gli eventi organizzati dalle singole scuole costituiranno la base della partecipazione del progetto Abruzzo Coding alla Europe Code Week… insieme ad altre interessanti iniziative.

whatsapp-image-2016-09-16-at-10-33-52

Le altre azioni proposte per il brevissimo periodo e discusse nel corso della riunione del Comitato di ieri sono state:

  • Estensione formazione docenti con corsi di base
  • Attivazione corsi più avanzati di formazione docenti
  • Attivazione e/o espansione corsi per alunni  di tutte le scuole aderenti
  • Progettazione ed attivazione corsi per alunni diversamente abili

whatsapp-image-2016-09-16-at-10-33-54

whatsapp-image-2016-09-16-at-10-34-03

12set/16

GLI ISTITUTI COMPRENSIVI DI VASTO, SAN SALVO E MONTEODORIO HANNO RIPRESO LA MARCIA DEL CODING

Venerdì 9 settembre gli istituti comprensivi di Vasto, San Salvo e Monteodorisio hanno ripreso la marcia del Coding!

Presso la Nuova Direzione Didattica, si sono riuniti le Dirigenti Nicoletta Del Re, Sandra Di Gregorio e Maria Pia Di Carlo di Vasto, Anna Orsatti e Teresa Ascione di San Salvo e Concetta Delle Donne di Monteodorisio, gli Animatori Digitali Marina Iovacchini, Simona Sabatini, Emma Columbro, Massimo Greco, Giuseppe D’Aloise e Antonella Di Fabio e i dirigenti RATI Francesco Colantonio e Giovanni Di Fonzo, per fare il punto sulle attività svolte lo scorso anno scolastico e per programmare le attività da mettere immediatamente in cantiere.

vasto_28_05_118

Sono stati ricordati i buoni risultati conseguiti in ordine alla formazione dei docenti, alle attività di programmazione e di robotica che hanno coinvolto numeri eccezionali di alunni e al fruttuoso avvio di un lavoro collegiale svolto dalle Dirigenti e delle loro scuole. Una aggregazione che costituisce un ottimo esempio per altre aree e destinata ad ampliarsi fino a coprire l’intero comprensorio del Vastese.

E’ stato deciso di preparare insieme l’imminente SETTIMANA EUROPEA DEL CODING che si svolgerà dal 15 al 23 ottobre, di farlo insieme e di coinvolgere l’intera popolazione studentesca oltre che sviluppare iniziative nei singoli Istituti e un grande Evento collettivo con il coinvolgimento delle famiglie, delle istituzioni, della intera comunità.

Una settimana da trascorrere con gioiosa partecipazione dei bambini e dei ragazzi all’ORA DEL CODICE, una iniziativa che negli stessi giorni si svolge nella intera Unione Europea e fortemente promosso dalla Commissione europea e dal Ministero della Istruzione.

vasto_28_05_106

Una grande occasione per fare entrare tutti gli alunni in contatto con il CODING, il PENSIERO COMPUTAZIONALE, premesse per sviluppare conoscenze e competenze trasversali fondamentali. Strategiche per condurre i nostri ragazzi a padroneggiare il linguaggio digitale sempre più indispensabile per vivere da protagonisti consapevoli la fase storica caratterizzata da una profonda e rapida evoluzione.

Ovviamente sulla preparazione della SETTIMANA EUROPEA DEL CODING si potrà realizzare una convergenza operativa con gli istituti superiori del comprensorio. Lavoreremo perché questo si realizzi in tempi rapidi.

Un Comitato interistituto costituito dagli Animatori Digitali e dai loro team progetterà ed organizzerà tutte le attività che daranno vita all’intera Settimana.

Nel frattempo sarà organizzata un nuovo Corso di formazione dei docenti e sarà ripreso il lavoro per costruzione della Coalizione locale.

CERCARE FOTO DELLE DIRIGENTI CON BOGLIOLO E ANIMATORI DIGITALI

12set/16

ALL’OMNICOMPRESIVO DI GISSI: CODING FOR ALL!!!

Nei giorni 7 e 8 settembre si sono svolte 10 ore di formazione di base di CODING ovvero di PENSIERO COMPUTAZIONALE tenuto da Luca MOSCARDELLI e Simone DI NARDO DIMAIO dell’Università D’Annunzio, del Dipartimento di Economia ed Informatica per le imprese, che hanno coinvolto tutti gli Insegnanti dell’Istituto Giuseppe SPATARO di Gissi.

E’ la prima volta, a livello regionale, che un corso di questa natura viene somministrato in misura così pervasiva da impegnare l’intero corpo docente.

14199313_1232281616804146_3988452164525601279_n1Una scelta coraggiosa, oggetto di una proposta della Dirigente Aida MARRONE, meditata e condivisa con i Referenti di plesso e con il Collegio docenti, che sottende grande serietà, consapevolezza del valore strategico della iniziativa intrapresa e grande lungimiranza.

Da una piccola area interna con tanti disagi ci proviene un’azione esemplare, meritevole di imitazione e foriera di un processo di robusta innovazione del sistema scolastico.

C’è piena consapevolezza di come si tratti di un primo passo di un lungo viaggio irto di difficoltà di ogni tipo, ma un vecchio ed usurato proverbio cinese ci ricorda che non ci sarà mai un viaggio senza che vi sia un primo passo!

E’ sempre la Dirigente Marrone a dimostrare di conoscere come compiere i passi successivi: “… ora dobbiamo organizzarci affinché si possa calare nella didattica delle discipline o meglio delle aree disciplinari il Pensiero computazionale.”

Sarà una avventura entusiasmante nella quale la passione allevierà il peso della fatica e del timore connesso con il cambiamento.

Tutto questo avrà come obiettivo la crescita, l’istruzione e la formazione di giovani e giovanissimi cittadini (alunni) fornendo loro conoscenze, competenze e abilità fortemente innovative così da poter affrontare presente e futuro da veri protagonisti anche in una fase caratterizzata da una profonda ed espansiva rivoluzione digitale.

Allora si tratta di affiancare Scuole come queste da parte di una molteplicità di soggetti che operano sullo stesso territorio e che dovrebbero mettere in atto tutte le collaborazioni che possono agevolare l’impegnativo processo di profonda innovazione interna a partire dai Comuni alle altre Istituzioni, il mondo dell’Impresa, del lavoro, dell’Università e della Ricerca, la Comunità nel suo insieme, con le famiglie in prima linea!!!

RATI (Rete di Abruzzesi per il Talento e la Innovazione) porta avanti con tutte le sue forze questo processo perché convinta delle irriducibilità della relazione tra la risorsa umana e lo sviluppo complessivo di una comunità, sviluppando una articolata attività di supporto e di collaborazione con un numero crescente di Istituti di ogni ordine e grado della provincia di Chieti con ottimi riscontri.

La collaborazione attivata con l’Istituto di Gissi (il trentesimo in provincia di Chieti), come quella in atto con l’intera costituenda rete, andrà avanti, nel rispetto della piena autonomia della Scuola, con grande e crescente determinazione.

Per ora: complimenti a tutto il Personale e alla Dirigente, un ringraziamento ai tutor che hanno tenuto questo primo Corso di formazione e un AUGURIO E UN ABBRACCIO A TUTTI GLI ALUNNI!!!

img-20160907-wa0006-2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

01set/16

Europe Code Week 2016, Rati ci sarà!

europe code week

Dal 15 al 23 ottobre 2016 si svolge la settimana europea della programmazione, Europe Code Week, arrivata alla quarta edizione. Nel corso della settimana si svolgeranno migliaia di eventi in ogni parte d’Europa per offrire a giovani e giovanissimi l’opportunità di iniziare a programmare! Non si tratterà di semplici seminari, ma di vere e proprie esperienze di programmazione, che consentiranno anche ai più piccoli di divertirsi in modo costruttivo vedendo le proprie idee prendere forma. I materiali e i metodi sperimentati nel corso del CodeWeek resteranno a disposizione di chiunque voglia utilizzarli ed estenderli.

Perché

La programmazione è il linguaggio delle cose. Gli oggetti che chiamiamo smart contengono un microprocessore che aspetta solo di essere programmato. Programmare è il modo più semplice per realizzare le nostre idee e il pensiero computazionale stimola la creatività e ci aiuta ad affrontare e risolvere problemi di ogni tipo.

Dove e quando

L’Italia partecipa da protagonista a Europe Code Week. Dopo la straordinaria partecipazione italiana all’edizione 2014, all’Italia è stato affidato il coordinamento generale dell’iniziativa europea. Organizzeremo eventi a livello locale e nazionale, coordineremo eventi internazionali e lanceremo importanti iniziative istituzionali per la Scuola e per i ragazzi. La mappa interattiva degli eventi in programma è disponibile online e viene continuamente arricchita. Molti degli eventi verranno resi disponibili online in diretta per permettere la partecipazione di scuole e gruppi di ragazzi collegati da altre sedi.

Come partecipare

Ogni scuola, ogni associazione, ogni gruppo, ogni azienda che abbia a cuore le finalità dell’iniziativa e abbia la capacità di offrire opportunità di apprendimento e contribuire al successo dell’iniziative e’ invitato ad organizzare un evento CodeWeek (da inserire nella mappa) o a supportare gli eventi già in programma (come sponsor di gadget e premi, come testimonial, come partner tecnologici, come media partner, come fornitori di attrezzature o sedi, ecc.).

Il ruolo delle scuole

L’impatto del CODEWEEK dipende dal coinvolgimento delle Scuole, che possono partecipare veicolando l’informazione ai propri studenti, organizzando iniziative al proprio interno, partecipando alle numerose iniziative offerte dal codeweek, o riutilizzando nel corso delle proprie attività didattiche i materiali e gli strumenti sviluppati nel corso del CodeWeek. Per favorire il coinvolgimento delle Scuole, la circolazione delle informazioni legate al CodeWeek, e la creazione di una rete di competenze e di interesse, le Scuole sono caldamente invitate ad aderire al CodeWeek compilando il modulo di adesione e indicando un proprio referente per il CodeWeek. L’adesione è non onerosa e non impegna la Scuola in alcun modo, ma è un importante fattore di successo.

Il ruolo dell’Associazione RATI (Rete di Abruzzesi per il Talento e la Innovazione)

Dopo il grande successo conseguito nella promozione e nella organizzazione della SETTIMANA EUROPEA DEL CODING 2015, alla Associazione è stato conferito l’incarico di REFERENTE REGIONALE per l’Abruzzo anche il 2016. Orgogliosi di questo reincarico prestigioso e del significativo lavoro di promozione dell’insegnamento/ apprendimento del CODING svolto nel corso dell’anno scolastico 2015/16, ci stiamo adoperando in ogni modo per sollecitare l’adesione alla grande iniziativa Europea, rivolgendo ed accrescendo la nostra attenzione al mondo scolastico con l’obiettivo di raggiungere e superare l’imprevedibile successo della scorsa edizione (157 eventi censiti in Abruzzo dei quali ben 73 nella sola provincia di Chieti).

Dopo la CODEWEEK dell’ottobre 2015, la massiccia iniziativa di RATI pienamente condivisa da un numero crescente di Istituzioni scolastiche ha favorito il coinvolgimento, in provincia di Chieti, di 29 Scuole di ogni ordine e grado, oltre 200 docenti che hanno frequentato Corsi di formazione che, a loro volta, hanno saputo coinvolgere circa 7.000 alunni in corsi ed attività riconducibili alla Programmazione, al Pensiero Computazionale, alla Robotica.

Per il 2016/17 l’obiettivo è TRIPLICARE i risultati conseguiti perché aumenta sempre di più una spontanea disponibilità delle Scuole e l’avvio di un coinvolgimento attivo di un costituendo PARTENARIATO MULTILATERALE che comprenderà una molteplicità di soggetti pubblici e privati operanti nei nostri comprensori!!!

 

06ago/16

A TORRICELLA PELIGNA, SABATO 30 LUGLIO: ANCORA UNA TAPPA DEL PROGETTO “ABRUZZO CODING”, ANCORA UN SUCCESSO DI PARTECIPAZIONE

L’evento “CODING FOR ALL IN AREA INTERNA”, è stato organizzato dall’Associazione RATI insieme alle Scuole aderenti al Progetto, al Comune di Torricella e al Coordinamento ANCI giovane regionale.

 IMG_2171

Il tema dell’incontro, Valore strategico delle nuove competenze trasversali per vivere da protagonisti in piena epoca digitale è stato dibattuto da Luciano D’Amico, rettore dell’Università di Teramo, Loris Di Pietrantonio, socio di Rati di Torricella, Capo Unità nella Direzione Generale Lavoro della Commissione Europea, Paola Bucciarelli, della Direzione Generale Connect della Commissione Europea, Maristella Fortunato e Mirella Spinelli, entrambe dirigenti scolastiche, Rossana Casasanta, esperta in politiche del lavoro e della formazione, guidati da Antonio Maffei, dirigente Rati.

Hanno portato il loro saluto ed il loro contributo Tiziano Teti, sindaco di Torricella Peligna, Gian Paolo Rosato, coordinatore regionale di Anci Giovani e Giovanni Di Fonzo presidente di Rati.

La sala grande della Mediateca John Fante era gremita; erano presenti numerosi Sindaci ed amministratori dell’area del Sangro Aventino, Dirigenti scolastici, insegnanti venuti da ogni parte d’Abruzzo, semplici cittadini.

Due ore trascorse ad un ritmo serrato, occupate da argomenti cruciali per la ripresa dello sviluppo nella sua accezione più ampia e dall’emergere continuo di un rinnovato ruolo strategico del sistema scolastico.

“Se conoscenze e competenze hanno nella scuola la principale “fabbrica”, ciò comporta che nessuno può più esimersi dal fare la propria parte fino in fondo per creare la condizione migliore possibile affinché esse possano rivelarsi all’altezza della profonda rivoluzione digitale in atto”, ci dice il Presidente di RATI.

Questa affermazione spiega il perché l’Associazione porta avanti con il massimo dell’impegno la realizzazione  di “Coalizioni locali” trasferendo a livello territoriale ispirazione e contenuti della Grande coalizione europea e della Coalizione nazionale, attraverso la nascita di un “partenariato multilaterale” che vede alleati delle Scuole i Comuni ed altre Istituzioni pubbliche, Università e centri di ricerca, mondo dell’impresa, del lavoro, della società civile, a partire dalle famiglie.

Questa rappresenta la terza fase del grande lavoro condotto dall’associazione RATI!!!

L’evento ha rappresentato una stupenda occasione per festeggiare Loris Di Pietrantonio, poche settimane fa promosso CAPO UNITA’ nell’ambito della Commissione europea, un incarico di grande prestigio.

IMG_2806

A lui RATI (di cui egli è socio fondatore) e il Comune di Torricella hanno voluto donare una targa con la seguente scritta: “A Loris, figlio illustre di Torricella Peligna e orgoglio dell’Associazione RATI, in occasione della prestigiosa promozione a Capo Unità del Fondo Sociale Europeo e Fondo Europeo di Aiuto agli Indigenti – Direzione Generale Occupazione, Affari generali e Inclusione della Commissione Europea”.