29Set/15

Contributo della dr.ssa Paola BUCCIARELLI (DG CONNECT – BRUXELLES)

Il paradosso dell’occupazione:

Mentre le cifre della disoccupazione giovanile viaggiano intorno al 40%, la Commissione Europea afferma che ci sono più di 300 mila posti di lavoro liberi e che le imprese e le società penano a trovare candidati per i loro annunci di lavoro. Ma dove sono questi posti di lavoro e quali competenze richiedono? Questi posti sono in quasi tutti i settori, sparsi nell’Unione Europea e le competenze richieste sono quelle digitali, cioè informatica e elettronica ancora meglio se integrate con conoscenze di settori e processi specifici. E la domanda per questo tipo di competenze non farà che crescere e secondo le proiezioni della Commissione Europea, supererà gli 800 mila nel 2020. Intanto le Università europee sfornano in media 100 mila laureati in Informatica all’anno ed il numero degli iscritti a queste facoltà non cresce.

Continue reading

29Set/15

RATI e i futuri possibili della scuola: IL CODING OVVERO IL PENSIERO COMPUTAZIONALE PER COMINCIARE

RATI riprende la sua marcia dandosi come mission l’approfondimento dei “futuri possibili” che la nostra realtà regionale ha davanti a se sviluppando un insieme di attività volte a creare una connessione fra le questioni di rilievo locale e i grandi temi della “economia della conoscenza”.

Tra i futuri possibili, abbiamo individuato, quale prima tappa di questo percorso, “I futuri possibili della scuola”. Ciò perché vi è un legame irriducibile tra la capacità di apprendimento di un territorio/di una comunità e lo sviluppo che esso/essa è in grado di generare.

Continue reading